26 - 27 - 28 giugno 2015, Masseria Mangiato - Martina Franca (Taranto)

Questo sito utilizza i cookie.

L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

Approvo
  • Divingusto 2015
  • Divingusto 2015
  • Divingusto 2015
  • Divingusto 2015
  • Divingusto 2015
  • Divingusto 2015

Il 9 e 10 agosto la manifestazione spalanca ai “gastronauti” le porte dell’incantevole borgo antico di Ceglie Messapica. E per la prima volta accende i riflettori proprio sulla “cegliesità”, un mix di ingredienti e saperi che ha fatto della cittadina pugliese la capitale della gastronomia italiana.

Sono 40 gli stand di degustazione, con la formula “grande scelta per piccoli prezzi”. E ci sono anche due cooking show, il primo dedicato ai grandi interpreti della cucina cegliese, il secondo alle star dei fornelli italiane e pugliesi.

Dunque, si potranno gustare i piatti preparati dagli chef Francesco Nacci e Angelo Silibello, chiamati a proporre una loro interpretazione della pasta con le melanzane. A seguire cucina e simpatia con lo chef Antimo Savese e l’attore Piero Cicirello che si diletteranno ad eseguire il filetto di maiale farcito alla ricotta forte e cicoria con zuppetta di ceci. Fantasie di mare promettono, invece, Antonella Ricci e Vinod Sookar. Doppia porzione di dolce con Giovanni Bellanova e la sua torta mediterranea da credenza e Tiziano Mitacon il dessert “un fico secco”. Ma non finisce qui perché la no stop del gusto di sabato 9 agosto si conclude con la focaccia secondo Michele Sarcinella e le erbe selvatiche di Gino Ligorio.

Cooking show anche domenica 10 agosto, con una serata dedicata al mondo italiano del gusto e i piatti degli chef Pierluca Ardito (“MedYta” dall’orto al porto), Luciano Tona(spiedino di quaglie e capesante, capperi e melanzane), Cristiano Tomei (manzo gourmet), Vittoria Aiello (zuppetta di olive di “nocellara” e mandorle e purea di finocchi e pesce bandiera “Anni 80”) e Angelo Sabatelli (omaggio a Ceglie Messapica: manzo, pampanella e barattiere). Quindi, i percorsi di degustazione nelle vie e nelle piazzette del suggestivo borgo antico di Ceglie Messapica, con una postazione nella Mediterranean Cooking School (no stop primo di mare e degustazione di vini rosati delle Cantine di San Marzano), una zona gioco, relax e apprendimento per i più piccoli con l’Isola dei Bambini a Palazzo Ducale e l’utilizzo di prodotti al 90% cegliesi

 

  • Rassegna stampa
  • Video
  • Galleria fotografica